I termini di riuso dei dati sul sito dell’Agenzia dei Monopoli :/

Maurizio Napolitano
2 min readJul 11, 2022

La lettura di questo articolo mi ha riportato alla memoria il grandissimo lavoro Slot Invaders sviluppato da Alessio Cimarelli e Raffaele Mastrolonardo — fra i più importanti pionieri del data journalism in Italia.

Da qui mi sono fatto qualche domanda ed ho pensato che poteva essere interessante vedere, per poi rielaborare, i dati aggiornati dei soggetti che hanno ottenuto la licenza per le slot machines in Italia.

Ho fatto così un salto sul sito ufficiale dell’Agenzia dei Monopoli e, dopo aver gironzolato a lungo sul sito, sono riuscito a trovare il percorso dove ottenere l’interfaccia per ottenere i dati.

Il servizio in questione lo si trova selezionando Servizi Digitali dalla home page, per poi filtrare in questo modo:

  • utenza => operatore
  • accesso => libero
  • aree => giochi
  • servizi => interattivi

Da qui si può iniziare a prendere visione dei dati attraverso l’interfaccia di interrogazione.

Il download dei dati non è presente ma, comunque, non è difficile costruire uno scraper in grado di estrarli, solo che, in calce agli elenchi che si ottengono interrogando il servizio, si trova una frase che fa presente che i dati presenti sul sito non possono essere riutilizzati senza autorizzazione dell’Agenzia dei Monopoli al punto di poter essere perseguiti a termini di legge.

La lettura delle note legali (il cui link si trova nel footer della home page) elenca poi una serie di vincoli molto chiari che si possono riassume con un “guardare ma non toccare” … al punto che non mi fido nemmeno a riportare screenshot e link per mostrare la situazione.

Mi chiedo quali siano le ragioni che hanno portato a tali restrizioni o, quantomeno, qualcosa lo posso immaginare … solo che mi rimane parecchio amaro in bocca.

Originally published at https://de.straba.us on July 11, 2022.

--

--

Maurizio Napolitano

fbk, openstreetmap, gis, neocartography, okfn italy, open data, open source, software libero, sociologia, trento, pallavolo, digital commons lab